Stagione teatrale 2017

Lun
23
GEN 2017

LA CATTEDRALE

Compagnia Teatrale Costellazione

ORARIO 18.30 BIGLIETTO Intero € 7,00 - Ridotto € 5,00

LA CATTEDRALE

liberamente ispirato a Notre Dame de Paris di Victor Hugo
Atto unico
Drammaturgia e regia Roberta Costantini

 

NOTE DI REGIA
Premio FERSEN 2015 alla Regia e
Miglior Spettacolo Europeo 2014 al Festival APOSTROF di Praga

 

LA CATTEDRALE - riscrittura di Notre Dame de Paris di Hugo, con una grande ampiezza di prospettiva - sottrae la narrazione alla centralità forzata del personaggio di Quasimodo per restituirla a quella coralità che ben rappresenta l'universalità delle grandezze e delle miserie dei vari personaggi su cui agisce Ananke, il Destino.

In assenza di scenografie, all'interno della quadratura nera, sono sette le scale d'acciaio che mutano continuamente strutturando luoghi e ambientazioni diverse. I personaggi scolpiscono con questo rigido materiale strutture scenografiche perennemente in movimento, mentre usano costumi e teli come elementi aggiuntivi di un incessante divenire.

La scena non è mai immobile, caratterizzata da un'evoluzione dinamica creata dalla regia che propone repentini cambi di situazioni e di atmosfere.

Ne deriva uno svolgersi drammaturgico impregnato di ritmo e colpi di scena in cui la musica, usata dalla regista non come semplice sottofondo, ma come altro protagonista della narrazione, è parte essenziale dell'azione scenica.

Allo spettatore viene attribuito il ruolo della pietra di cui è fatta la Cattedrale, quello appunto di assistere a un intreccio di destini e di storie strappate all'oblio, che lasciano notevoli spunti di riflessione.

Nello spazio scenico e in platea si muovono dodici attori proteiformi che mutano d'aspetto e di ruolo come in un rapido sfogliare di pagine, evidenziano un mondo di finzione, falsità, convenienza, in cui imperversano l'accattonaggio morale e la pochezza etica, così pericolosamente specchio della quotidianità odierna.

LA CATTEDRALE racchiude una profondità abissale, densa del mistero di tutte le vite trascorse che l'hanno animata. Ciò che permane è la pietra, imbevuta di ideali, immaginazioni, conflitti, sofferenze e bisogni degli esseri umani. Non può passare inavvertita questa sua possibilità di sopravvivenza. Immersa in un tempo dentro un altro tempo, interstizi di passato e contemporaneità, svelano cosa si nasconde tra le pieghe più riposte, quasi inaccessibili e marginali, così tanto impregnate del nostro presente.

LA CATTEDRALE in pietra si confonde con la cattedrale di uomini con parole e movimenti, diventa organismo vivente, corpo e ambiente con le contraddizioni e le utopie dell'umanità contemporanea. La regista ha scavato nel testo di Hugo per ritrovare la falda in cui scorreva la linfa che ha alimentato un’epoca storica e, così facendo, ha consentito a quella linfa di tornare in superficie e scorrere nuovamente.

Uno spettacolo da vedere, dunque, godendosi le storie nella storia solo apparentemente antica, ma perfettamente ancora inquadrabile nella nostra contemporaneità.

Non è possibile acquistare i biglietti dal web per questo evento.
Recarsi presso uno dei nostri punti vendita o alla Biglietteria del teatro.

News

14/03/2017 - Fita Puglia On Stage

Leggi tutto

13/01/2017 - Rinvio spettacolo 15 gennaio 2017

Leggi tutto

08/01/2017 - Rinvio spettacolo

Leggi tutto

DOVE ACQUISTARE I BIGLIETTI

Ultimi eventi

Partner

Laboratre

Ostello Mamre